You are here

Euro Cup Leg 2 - Ascona

Lo scorso fine settimana ha avuto luogo la seconda tappa della Coppa Europa ad Ascona, in Svizzera alla quale hanno partecipato ben ventiquattro imbarcazioni provenienti da sei nazioni.

Mi sono recato sul posto già a partire da giovedì per allenarmi assieme agli amici tedeschi sulle prove di passo e preparare ogni dettaglio con calma.

Date le condizioni meteorologiche instabili di venerdì abbiamo avuto modo di andare in acqua solo sabato e domenica.

Devo ammettere che per questa regata ero parecchio nervoso, mi trovavo a giocare in casa, con alle spalle un terzo posto alla precedente tappa dell’EuroCup. Le aspettative, dei miei sostenitori, dei miei avversari e, ovviamente, le mie, erano parecchio alte. Sapevo inoltre che a questo evento gli avversari sarebbero stati più preparati, più aggressivi e più numerosi.

Ciò nonostante sono riuscito, sabato mattina, ad andare in acqua lasciando a terra la preoccupazione ritrovandomi solo con la mia bellissima barca. Per tutte le quattro prove svolte ho regatato al meglio delle mie potenzialità, mettendo a frutto i risultati del duro allenamento degli ultimi mesi e riuscendo a tenere testa ad avversari molto competenti e preparati.

Il giorno successivo, assieme a Max Mäge, sono il primo ad andare in acqua. Devo prendere sin da subito confidenza con una condizione meteorologica estrema, caratterizzata da piccole onde corte e un vento da nord molto instabile e rafficato di intensità variabile tra i quindici e i venticinque nodi. Riusciamo a svolgere due regate estreme, ricche di colpi di scena, schianti nell’acqua gelida e velocità adrenaliniche. Diverse imbarcazioni, a causa delle suddette condizioni proibitive, non riescono nemmeno a presentarsi sulla linea di partenza. Io, nonostante la pochissima esperienza sul Fly Moth, riesco a concludere con successo entrambe le prove.

Al termine della regata sono al tredicesimo posto, subito dietro al presidente della classe tedesca Carlo Mäge.

Nella ranking europea, dopo questa nuova regata, mi situo, con grandissima soddisfazione, al secondo posto!

Faccio i miei più sinceri complimenti a Matthias Renker, vincitore della seconda tappa dell’EuroCup e, soprattutto, all’italiano Fabio Mazzetti (quarto posto) che festeggia per la prima volta nella sua carriera velica un primo posto ad una delle sei prove disputate. Bravo Fabio!

Ringrazio di cuore anche Martina Orsini che è stata così gentile da mettere a mia disposizione le bellissime fotografie che ha scattato durante la competizione!

Visualizza la classifica della regata