You are here

2014 World Championship

E finalmente, dopo un anno e cinque mesi di preparazione, ho partecipato al mio primo campionato del mondo nella classe Moth.

 
La regata si è svolta al circolo velico di Hayling Island (HISC) la scorsa settimana e si è disputata sull'arco di sei giorni. 
 
 
Io mi sono recato in Inghilterra con diversi giorni di anticipo, cogliendo l'occasione per partecipare anche al campionato internazionale inglese, tenutosi la settimana prima del campionato del mondo. 
 
Le condizioni durante il campionato inglese sono state quelle tipiche del Solent (tratto di mare che separa la terra ferma Inglese e l'Isola di Wight). Brezza marina di intensità media e grandi onde formate dai movimenti delle maree sono state lo scenario del campionato. 
Io ho concluso 66° su 105 partecipanti. 
 
 
La settimana successiva, con l'inizio del mondiale, il Solent è stato oggetto di un'alta pressione che ha portato un debole vento rafficato e di direzione parecchio irregolare. 
 
Nonostante le condizioni atmosferiche mi fossero favorevoli e la mia barca fosse preparata in modo eccellente i primi due giorni ho avuto alcune difficoltà.
L'emozione e il desiderio di dare il meglio mi hanno portato a commettere diversi errori, specialmente nella procedura di partenza.
Nei giorni seguenti ho cercato di dare il massimo nonostante il difficile inizio, riuscendo anche a raggiungere un quarto ed un sesto posto in due regate. 
Al termine della regata concludo all'83° posto su 139 regatanti. 
 
Analizzando la mia esperienza al campionato del mondo non posso che prendere atto del fatto che il mio risultato finale è stato meno soddisfacente di quanto mi aspettassi. Ritengo che le motivazioni possano essere le seguenti.
  • Mancanza di aggressività nella fase di partenza
  • Mancanza di lucidità nell'affrontare decisioni di tattica e strategia
  • Necessità di diversi set di vele / alberi / foils da cambiare a seconda delle condizioni.
  • Troppi allenamenti nel corso della stagione mi hanno portato ad essere affaticato.

Detto questo e stabilito che, grazie a questa esperienza, sono emersi aspetti della mia preparazione su cui lavorare sono felice di poter aver diversi aspetti molto soddisfacenti che hanno caratterizzato il mio campionato.

  • Logistica (trasporti / vitto e alloggio / disponibilità materiale di ricambio) eccellenti
  • Velocità della barca molto buona e padronanza del mezzo in condizioni di onda
  • Ottimo tempismo nelle manovre
  • Accumulata preziosa esperienza per il prossimo campionato
  • Poste basi per relazioni di amicizia e collaborazione con altri velisti

 

Da sempre il mio più grande desiderio è stato quello di poter raggiungere un livello di competenza nel mondo della vela tale da permettermi di regatare assieme ai migliori velisti del mondo. 

Nel corso delle ultime tre settimane ho vissuto a stretto contatto con alcuni dei campioni più riconosciuti al mondo. Ho avuto modo di regatare con loro ad armi pari, togliendomi anche, talvolta, qualche soddisfazione. Ho avuto modo di beneficiare della loro esperienza e condividere con loro le mie idee. 
 
Solo un anno fa, quando ancora non riuscivo a navigare con il moth in modo sicuro, tutto questo era un sogno, un sogno difficilmente realizzabile. 
Grazie a tutti coloro che hanno creduto in me e hanno contribuito ai miei risultati tutto questo è stato possibile!