You are here

Un allenamento impegnativo

Ieri, presso lo skiffsailing di Dongo, in compagnia di Michele e Davide, ho avuto modo di prendere parte a una sessione di allenamento che, per il nostro attuale livello, si è dimostrata molto difficile.
Le condizioni del lago erano, infatti, proibitive. Vento attorno ai 20 nodi, onda formata, e circa cinque gradi di temperatura.

Sin da subito abbiamo faticato molto per mettere le barche in acqua, il vento forte continuava a spingerci verso riva e così abbiamo dovuto nuotare diversi minuti tirando le barche per poter raggiungere una zona in cui il fondale era sufficientemente alto per iniziare le operazioni di decollo.
Una volta riusciti a prendere il controllo delle imbarcazioni abbiamo navigato bene di bolina. Quando si è trattato di poggiare per tornare verso casa, tuttavia, onda e vento facevano si che le barche restavano sempre molto potenti e difficili da controllare. Così siamo precipitati diverse volte nell'acqua gelida prima di poter acquisire una rotta stabile.

È stata un'esperienza faticosa e le condizioni complesse, oltre a sfiancarci fisicamente hanno messo a dura prova le nostre imbarcazioni, Davide, purtroppo ha addirittura rotto la randa. Io fortunatamente me la sono cavata solamente rompendo la stecca che controlla l'altezza di volo rispetto all'acqua. Domani sera provvederò a ripararla utilizzando delle componenti di carbonio in dotazione agli elicotteri radiocomandati.

Nonostante la fatica però torniamo a casa soddisfatti! Abbiamo un sacco di esperienza in più di cui fare tesoro, da scambiarci e raccontare. Michele ha anche registrato una velocità record per il 2013. 25,4 nodi, bravo Michi!
Purtroppo oggi siamo fermi a causa della neve, abbiamo tempo per riparare le barche e andare in acqua martedì!